Il sole 24 ore 2/12/2000

Una circolare del ministero del lavoro individua i casi in cui

Il TFR potrà essere anticipato anche per corsi di formazione

Roma Il TFR può essere anticipato anche per le assenze facoltative o per la malattia del bambino, nonchè per la formazione o la formazione continua ( anche aziendale ).

Le tre nuove possibilità di anticipo da parte dei lavoratori del settore privato, introdotte dalla legge sui congedi parentali, si aggiungono a quelle già disciplinate dal codice civile.

Il ministero del lavoro ha riepilogato in una circolare i requisiti.

Fatti salvi i trattamenti di miglior favore in sede di contrattazione collettiva o aziendale, le condizioni per avere l'anticipo del TFR consistono nell'aver maturato almeno 8 anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro.

L'anticipo può essere erogato dall'azienda in misura pari al 70% del trattamento spettante in caso di cessazione del rapporto .

Le richieste possono essere soddisfatte annualmente entro il 10 % degli aventi diritto e comunque entro il 4% del numero complessivo dei dipendenti.

L'anticipo può essere ottenuto una sola volta.

A beneficiarne saranno i genitori ( anche adottivi o affidatari ) che si avvalgono dell'assenza facoltativa o per la malattia del bambino, nonchè i dipendenti che hanno presentato con successo domanda di congedo per la formazione.