Solidarietà

alla lotta degli operai FIAT

147 operai lasciati a casa dalla FIAT di Torino che, contemporaneamente, richiede

centinaia di ore di straordinari ai lavoratori.

Esplode la protesta operaia. Sciopero spontaneo, cortei interni, sit-in di protesta fuori dai cancelli. Un automobilista forza la manifestazione e investe due operai, un’operaia si trova in condizioni gravi all’ospedale.

Come lavoratori di diverse realtà produttive di tutt’Italia

esprimiamo la nostra piena ed incondizionata solidarietà

alla lotta degli operai FIAT.

In un momento in cui precariato e flessibilità rappresentano il nuovo modello di organizzazione del mondo del lavoro, quello che è successo ai 147 operai della FIAT succede ormai in tutti i posti di lavoro.

Flessibilità dell’orario, delle mansioni e del salario, contratti di lavoro che garantiscono solo l’incertezza e l'instabilità del futuro, rendono oltremodo ricattabili i lavoratori sottoposti alla costante minaccia del rinnovo del contratto.

Il lavoratore diventa sempre più una merce ad uso e consumo del padrone, che a seconda delle esigenze della produzione viene usato, sfruttato e gettato via.

Crediamo quindi nella necessità di sviluppare una lotta comune di tutti i lavoratori, partendo dall’esempio degli operai FIAT, contro il modo di produzione capitalistico che ci costringe a condizioni di lavoro e di vita sempre peggiori.

RIPRENDIAMO L’INIZIATIVA !!!

ALZIAMO LA CONFLITTUALITÀ !!!

coordinamento operaio e proletario

FotinpropViaMonteAlbergian21To.13.02.01.