Continua la raccolta di firme contro i tagli alla Sanità

di Giampaolo Cleri

Sabato 24 febbraio sotto i portici di Pinerolo, un gruppo di militanti del nostro circolo ha raccolto circa 110 firme su una petizione contro i tagli alla sanità. Il contatto con le persone che transitavano sotto i portici è stato buono, abbiamo ricevuto molti commenti ed osservazioni sui problemi dell'assistenza sanitaria. Il taglio di 11 miliardi non sarà di certo indolore su una sanità che già oggi è insufficiente. L'associazione per la difesa della salute mentale che opera nel Pinerolese con diverse e lodevoli iniziative ci ha fatto pervenire alcuni dati che riteniamo importanti: Il dipartimento di salute mentale è diviso in due parti. La prima unità composta dal reparto ospedaliero e dal centro di salute mentale con sede in Piazza Marconi che opera su Pinerolo e pianura deve soddisfare le esigenze di una popolazione di 86000 abitanti con 37 operatori. Nel progetto obiettivo 1997-2000 si dice che servirebbero almeno 57 operatori. La seconda unità che opera nelle valli serve una popolazione di 43.000 persone con 23 operatori. Nel progetto obiettivo 1997-2000 si dice che servirebbero almeno 28 operatori. Il dipartimento ha 2200 cartelle cliniche aperte, cioè circa del 10% dei malati mentali secondo le stime della Organizzazione Mondiale della Sanità.
Continueremo la raccolta di firme davanti all'Ospedale negli orari di visita pomeridiani.