CONFEDERAZIONE COBAS

Roma, via Prenestina 163 - tel. 06.27800816, fax 06.27800817- cobas@cobas.it

Milano, via Ettore Ponti 40 - tel .02.89159171, fax 02.89190528 - sincobas@libero.it

 




COMUNICATO STAMPA

Il Tribunale di Torino riconosce al S.In Cobas

il diritto di convocazione dell'assemblea

 

Il fatto. Alla Parts Services di Torino (terziarizzata ex Iveco Ricambi) il S.In.Cobas Conf.Cobas - affermatosi nelle elezioni RSU come 2° sindacato- non firmava l'accordo ferie 2001 ritenendolo peggiorativo rispetto all'anno precedente.

L’accordo veniva invece "tempestivamente" firmato da Fiom-Uilm-Fismic, senza la convocazione di un’assemblea di verifica. La Rsu S.In.Cobas Pino Larobina chiedeva pertanto un'assemblea come singola componente in base ai diritti democratici di informazione e di consultazione dei lavoratori, ma questa veniva negata dalla Direzione Parts Services, spalleggiata da un comunicato Fiom-Fismic-Uilm che, pur di dare addosso al S.In.Cobas, negavano il legittimo diritto dei lavoratori ad esprimersi in assemblea.

La vertenza. Il S.In.Cobas promuoveva pertanto vertenza per condotta antisindacale. Il 16/06/01 la prima sentenza aveva esito negativo; ma lo Studio Legale del S.In.Cobas promuoveva immediatamente ricorso in opposizione.

In data 10/08/01 al Tribunale di Torino -Sezione Lavoro- viene infine riconosciuta la condotta antisindacale della Parts Services per avere negato il diritto d'assemblea alla componente Rsu del S.In. Cobas, e congiuntamente l’azienda viene diffidata dal ripetere tale comportamento.

 

A lato il testo del dispositivo di sentenza. Torino, 10 agosto 2001

Coordinamento provinciale S.In.COBAS Torino