Finanziati Torrione e ponte Chisone

ARGINI, IL MAGISTRATO DEL PO FA MEZZA MARCIA Eco del Chisone22/03/01

Il pressing sul Magistrato del Po messo in atto dai sindaci del Pinerolese, Alberto Barbero in testa, contro il mancato finanziamento di alcuni interventi di messa in sicurezza delle sponde del Chisone, ha sortito i suoi primi effetti. "Ho avuto un colloquio telefonico con il Magistrato del Po, Ernesto Reali - spiega il sindaco Barbero - il quale si è dichiarato disponibile a reperire i finanziamenti per almeno due dei progetti esclusi dall'elenco delle priorità".
Si tratta degli interventi in zona Torrione e ponte Chisone. Entrambi erano stati ritenuti indispensabili dagli amministratori pinerolesi. Il rifacimento delle sponde in zona Torrione infatti consentirà di proteggere in particolare gli abitati di Baudenasca, Macello e Vigone colpiti duramente dall'ultima alluvione. Mentre i lavori nell'area di via Saluzzo consentiranno un iter più celere nella ricostruzione del ponte Chisone e la difesa dell'abitato di Osasco.
Soddisfatti naturalmente i sindaci più direttamente interessati dagli interventi, anche se si aspetta di avere una conferma ufficiale nero su bianco.
"L'allarme sulla vicenda non è ancora rientrato - avverte Barbero -aspettiamo di avere certezze, inoltre non verrà meno il nostro sostegno nei confronti delle istanze degli altri Comuni esclusi dai finanziamenti".