LA TNT COSTRETTA A FAR RIENTRARE DALLA CIG 2 LAVORATORI

Dopo la causa intentata alla TNT, 2 lavoratori, in CIG da quasi 3 mesi, senza rotazione nonostante gli accordi sbandierati da FIM FIOM UILM e FISMIC nella commissione "organizzazione lavoro", rientrano in fabbrica.

La TNT ha iniziato la CIG mentre utilizzava lavoratori interinali o a termine, nella completa illegalità.

Per questo lo SLAI Cobas ha chiesto e ottenuto l’intervento dell’Ispettorato del lavoro.

Intanto l’azienda ha comunicato 500 esuberi nel comprensorio Mirafiori e Rivalta, e, contemporaneamente, il trasferimento di altri 316 operai da FIAT a TNT.

Da sempre abbiamo denunciato come i trasferimenti di ramo d’azienda, frutto di accordi sindacali, servono solo per dividere i lavoratori e liberarsi di quelli scomodi: invalidi, inidonei, o che non vogliono chinare la testa.

Le innumerevoli COMMISSIONI PARITETICHE istituite dagli ultimi contratti hanno solo l’obbiettivo di metterli a tacere.

CGIL CISL UIL

NON POSSONO FARE GLI INTERESSI DEI LAVORATORI.

Occorre uscire dal vicolo cieco in cui ci hanno portato, lottare

 

 

SLAI Cobas

Fipviarevello3-220501