LAVORATRICI E LAVORATORI DELLA SACHS

Sono ormai quasi 3 anni che in questa fabbrica non ci sono dei rappresentanti sindacali eletti dai lavoratori.

A giugno del 1998 ci furono le elezioni il cui esito fu il seguente:

Operai: Fiom 38 voti- Fim 25 voti- Uilm 18 voti - ALP 111 voti

Impiegati: Fim 11 voti - Uilm 17

Con il meccanismo che regala il 33% dei voti ai sindacati firmatari di contratto si elessero questi rappresentanti:

Fiom 1 RSU-Fim 1 RSU- Uilm 1 RSU - ALP 1 RSU e inoltre 3 rappresentanti per la sicurezza 1Fiom, 1 Fim e 1 ALP.

Ci fu poi il ricorso della Direzione e le elezioni vennero annullate perché non fu rispettato il termine di 8 giorni di pubblicazione delle liste prima delle elezioni.

Questa è la storia e non fa mai male rinfrescare la memoria.

Per la verità si sussurrava che in ogni caso i candidati dell’ALP non sarebbero stati accettati vista la posizione tenuta dalla SKF e sostenuta dall’AMMA.

Ora molta acqua è passata sotto i ponti, alla SKF ed Euroball nelle ultime elezioni i candidati dell’ALP sono stati accettati ed hanno ottenuto, specie nello stabilimento di Villar e Pinerolo un buon risultato. Anche nella Scuola la nostra presenza nelle RSU è molto alta e alle Poste e alla Porta di Borgaretto le RSU dell’ALP stanno facendo un buon lavoro e sono stimate dai lavoratori.

Alla Sachs invece in questi anni tutte le iniziative sindacali sono state affrontate senza RSU, dall’accordo sulle maggiorazioni alle discussioni sugli orari, sabati, il premio, fino al rinnovo del contratto che alla Sachs non è stato presentato e non è stato votato.

In questi giorni si discute di revisione dei carichi di lavoro e sulle prospettive future circolano voci e anche su questo, specialmente sul futuro, pensiamo che le lavoratrici ed i lavoratori abbiano diritto di sapere e partecipare "DIRETTAMENTE" e non sempre per "PROCURA" alla scelte e decisioni che la Direzione prenderà.

Abbiamo scritto ai confederali per sapere se finalmente sono d’accordo a fare queste benedette elezioni. La risposta non è stata negativa, ma la nostra impressione è che se troveranno dei candidati forse si faranno… ma questo atteggiamento utilitaristico ci sembra molto distante da un comportamento democratico serio.

Se al Comune di Pinerolo o in un altro Comune a Maggio qualche partito non ha i candidati non è che vengono rinviate le elezioni, nelle fabbriche sembra invece di si!

Noi sollecitiamo ancora i sindacati confederali a prendersi degli impegni certi ed i lavoratori a fare sentire la loro voce.

Facciamo allora in tempi brevi le elezioni delle RSU, questo farà solo del bene a tutti, in particolare alle lavoratrici ed ai lavoratori !!

Collettivo ALP/Cub SACHS