index

30 gennaio 2006

SE 10 ANNI VI SEMBRAN POCHI…

Ciclostilato ALP/CUB

Associazione lavoratrici e lavoratori Pinerolesi, aderente alla Confederazione unitaria di base

- via Bignone 89, Pinerolo- tel/fax/segreteria 0121-321729

- e.mail alpcub@associazionelavoratoripinerolesi.191.it --- sito web: www.alpcub.com

LIBERO MERCATO


457. Cosa si aspettano gli operai dalle elezioni.

Siamo bombardati dagli spot elettorali e dalle super presenze in Tv e radio, in particolare del Presidente-operaio. Non si riesce però a sentire e a capire su alcune questioni importanti cosa potrà succedere a chi lavora con la prossima legislatura:

1)     Difesa del potere d’acquisto

2)     Precarietà del lavoro

E’ stato firmato da poco un contratto di una categoria importante, i meccanici, il cui salario aveva perso in questi anni 250 Euro mensili. L’aumento firmato è 100 Euro al mese, ma dividendo per i mesi di durata si arriva a poco più di metà di aumento reale.

Nessun politico o quasi è intervenuto, si fa finta di niente tranne poi dire che è un buon contratto. Sono tutti soddisfatti, confederali e  confindustria, ma i salari delle lavoratrici e dei lavoratori continueranno ad essere sempre più  penalizzati e insufficienti anche per i prossimi anni.

 

Confindustria spinge per modernizzare la contrattazione. Vuole svuotare ancor di più i Contratti Nazionali. In realtà vuol dire poter discutere di nuove flessibilità non solo nel rapporto di lavoro e sul salario, ma anche di poter decidere che in alcune aree non si fa il contratto nazionale ma un accordo con una fabbrica o in un territorio.

In questi giorni è passata da noi una ragazza che da anni lavora tramite agenzie del lavoro interinale. Viene trattata malamente senza ragione. Va dalla sua agenzia e le viene detto che deve adeguarsi se vuole avere rinnovato il lavoro. Ma dovrà per tutta la vita essere precaria e pure umiliata?

  fabbriche

>>>Ufficio vertenze: Martedì ore 18,00- 19.30Meglio telefonare per un appuntamento

>>>SKF- OMVP-EUROBALL: Collettivo alp/cub,

per affrontare 3 ordini di questioni.

1)      Ricostruire la situazione produttiva e occupazionale di tutti gli stabilimenti.

2)      Prepararsi per le elezioni delle RSU che sembra siano anticipate di qualche mese.

3)      Dotarsi di un giornalino del Gruppo che possa favorire e rinsaldare il rapporto con le altre realtà di Bari, Cassino, Massa e quelle terziarizzate. 

. >>>Poste Italiane SpA: Ma perché mai un sindacato deve fare un accordo che mette in discussione delle sentenze favorevoli ai lavoratori?

>>> Sachs-ZF: Elezioni anticipate per le RSU.  Nel collettivo si è discusso oltre che dei candidati anche della situazione aziendale. Bene  il reparto moto ma ancora preoccupazioni sull’auto.(specie per la Mercedes che rischia di ritornare in Germania?)

>>> Corcos:  Dopo la cassa integrazione è stata aperta la procedura di mobilità.

>>>Diritti Sindacali: Il Tribunale di Roma da ragione alla Cub che aveva indetto le elezioni alla SMA, la quale aveva diffidato la Cub dall’indire le elezioni e non aveva riconosciuto le RSU elette dai lavoratori. Il Giudice ha ripristinato il diritto ai lavoratori di potersi scegliere il sindacato da cui farsi rappresentare.

Cosa dice ALP/Cub

>>>Comitato NO-TAV Pinerolese:

Venerdì 3 febbraio arriva la fiaccola olimpica a Pinerolo. Appuntamento in Piazza del Duomo alle ore 17, 30 con la bicicletta. Intendiamo fare alcuni ragionamenti sullo sfarzo dei giochi mentre sempre più le persone faticano a tirare avanti.

 

Sul retro la riflessione del Comitato Notav della che sarà distribuita al passaggio della fiaccola.

retro

OLIMPIADI AD ALTA VELOCITA’

Una fiaccola per nascondere le nuove povertà

E’ stato svelato il Braciere Olimpico di Torino 2006, curato da Pininfarina, che custodirà cinque fiamme, una per ogni cerchio olimpico. Si tratta di una torre di 57 metri, alta quanto un edificio di 20 piani, formata da 5 tubi lanciati verso l’alto. Il fuoco brucerà 8 mila metri cubi di gas all’ora, per un totale di 2,8 milioni di metri cubi in quanto rimarrà acceso ininterrottamente per 15 giorni (la durata delle Olimpiadi). Per dare un’idea, ed allo scopo di informare, il gas utilizzato potrebbe soddisfare il fabbisogno medio di 2800 famiglie per un anno. Sfortunatamente il nostro sistema funziona in un modo che i soldi esistono e girano al solo scopo di creare immagine. Tutti i soldi stanziati da comitati o sponsor sono infatti usciti per creare l’immagine e non sarebbero certo stati stanziati per scaldare le 2800 famiglie.

E’ difficile pensare cosa di meglio poteva fare la classe politica insieme a tutta la società economica che fa girare i soldi (imprese, sponsor, banche, società finanziarie, …. ) per esaltare l’immagine di una città cassintegrata, dove migliaia di persone faticano “a chiudere il mese” con gli stipendi, le pensioni sempre più povere, un degrado urbano (non certo il centro cittadino di questi giorni) ed i tanti problemi anche di salvaguardia ambientale che colpiscono il nostro paese.  Il tutto avviene mentre la Russia taglia parte della fornitura di gas all’ Europa ma  nella città delle olimpiadi questo non sembra essere un problema. Aggiungiamo inoltre l’acume nel pensare a creare “il braciere più grande della storia delle olimpiadi” dopo la ratifica da parte dell’Italia del protocollo di Kyoto il quale prevede una riduzione delle emissioni nocive da combustibile in atmosfera.

Il braciere è anche una immagine degli enormi interessi economici che vi sono dietro appalti milionari (di Euro) i quali temporaneamente possono alleviare difficili situazioni di carenza lavorativa ma sicuramente nell’immediato e per sempre sistemano imprenditori per quanto riguarda il loro patrimonio.

Questo contribuisce ad aumentare sempre di più il divario economico fra le varie classi della nostra società con aumento delle disponibilità di alcuni e contemporaneo e conseguente acuirsi delle situazioni di insicurezza degli altri.

In parallelo alle olimpiadi, sul nostro territorio stiamo assistendo alla possibile realizzazione della linea ferroviaria Torino - Lione (TAV/TAC). Anche in questa impresa leggiamo le stesse strategie che vi sono dietro le grandi opere per le olimpiadi, soldi finanziati per opere di dubbia e discutibile utilità e solo per quelle, imprese che si aggiudicano appalti faraonici in cambio di contratti di lavoro temporanei ed ingenti danni ambientali che ancora vengono trascurati o colpevolmente ignorati.

Il treno ad Alta Velocità/Capacità sottrarrà enormi risorse agli  italiani, in Piemonte solerti politici moralizzano e fanno picchiare persone che lottano per salvaguardare la salute e gli interessi economici che li riguardano.

 

Comitati spontanei NOTAV del Pinerolese,Val Pellice e val Chisone