index

21 novembre 2005

SE 10 ANNI VI SEMBRAN POCHI…

Ciclostilato ALP/CUB

Associazione lavoratrici e lavoratori Pinerolesi, aderente alla Confederazione unitaria di base

- via Bignone 89, Pinerolo- tel/fax/segreteria 0121-321729

- e.mail alpcub@associazionelavoratoripinerolesi.191.it --- sito web: www.alpcub.com

LIBERO MERCATO

449. La nostra buona partecipazione allo Sciopero Generale in Val Susa ci ha insegnato molte cose.

Il corteo era immenso, colorato, determinato e molto ironico.

Il popolo della Valle era tutto li a partecipare:

Anziani, giovani, mamme con passeggino, lavoratori, studenti, insegnanti.

Al passaggio dello nostro striscione ci ringraziavano e dicevano : questo è un sindacato,,, e noi ovviamente orgogliosi.

La lotta sarà lunga e difficile.

Dopo questa esperienza esaltante non possiamo dimenticarli.

La lotta, quella vera, quella di popolo, è la più grande scuola sindacale e di vita.

 

16 NOVEMBRE 2005  - NO TAV :

NOI C’ERAVAMO!!!!!

 

Assemblea della CUB a Bussoleno

 presso il dopolavoro ferroviario

Giovedì 24 novembre su come proseguire la mobilitazione in particolare su:

- Diritto di sciopero

- Autonomia e indipendenza del sindacato

- Rafforzare il sindacato di base

Ricordiamo che la Commissione di Garanzia aveva vietato lo sciopero dichiarato dalla Cub (perché troppo vicino al 25….!!) ma tutti i lavoratori non si sono piegati e lo sciopero è stato fatto da tutti.

Il 16 novembre i lavoratori hanno dimostrato quando sanno di aver ragione, di non accettare le imposizioni del Governo ne quelle della burocrazia sindacale.

stradale).Il tutto in un fondo valle largo in media 1,5 Km!! A fatica ci sta anche il fiume, la Dora Riparia, che di tanto in tanto va in piena…….

fabbriche

>>>Ufficio vertenze: Martedì ore 18,00- 19.30.

>>>Corcos: 6 settimane di cassa integrazione nel reparto modello a Luserna dove si è lavorato a tutta per molti mesi. Rischiano i contratti a termine, gli interinali e i contratti formazione

Il premio di risultato sembra non sarà pagato per il non raggiungimento dei parametri. Una beffa per chi ha lavorato così intensamente nei mesi passati.

>>>SKF Mag. Prodotti Airasca: tre ore di assemblea indette per venerdì pomeriggio. Un lavoratore che voleva partecipare non trova nessuno, poi ha scoperto che c’era un’assemblea, ma era festaiola…pranzo e cena compresi.

: >>>Al “Fare Nait” (Circolo ARCI di Torre Pellice) l’incontro con Delia, operaia e Gabriela, docente universitaria, è stata un’occasione unica di questi tempi per conoscere la grande lotta che stanno conducendo in Argentina: Occupata una fabbrica dove un padrone italiano dopo aver intascato milioni di pesos dal Governo voleva andarsene con il malloppo. Dopo mesi di presidio i lavoratori si autogestiscono la fabbrica.

>>>Ciclo Cinema-Lavoro a Stranamore:

Martedì 29 –11 ci sarà Il Film i Lunedì al sole.

Cosa dice ALP/Cub

SCIPPO del TFR: meno 7 !!!!

Entro la fine del 2005 ci sarà il decreto del governo su pensioni e tfr. Da allora avremo 6 mesi di tempo per dire che la nostra liquidazione vogliamo tenercela e non che vada a finire nei fondi integrativi di pensione.

Ultime notizie

In questi giorni non si è parlato di TFR e fondi pensioni perché era prioritario per il Governo approvare la finanziaria e la devolution, ma non facciamoci illusioni arriverà anche l’ora del decreto TFR, Lo aspettano con ansia Finanziarie, Assicurazioni,  anche confederali e Confindustria.

Ma noi siamo preparati, abbiamo chiaro cosa fare: teniamoci il TFR, la nostra liquidazione.

 

Il COLLETTIVO ALP METALMECCANICI si è riunito per decidere sugli scioperi:

il 25 novembre non dichiara lo sciopero sulla finanziaria perché ormai i buoi sono scappati, mentre dichiarerà quello del 2-12 dei Metalmeccanici per la chiusura del Contratto che ormai si trascina da troppo tempo. In quel giorno abbiamo proposto una visita in Val di Susa per dare continuità e sostegno alla lotta contro il TAV.

retro

COMUNICATO ALP/CUB

 

 

 

Lavoratrici e lavoratori metalmeccanici del Pinerolese

 

Con questo nostro scritto vogliamo rendere chiara e pubblica la nostra visione sulla dichiarazione di sciopero contro la Finanziaria del Governo Berlusconi.

Lo sciopero che e’ strumento importantissimo e decisivo per affrontare e risolvere i problemi dei lavoratori non può essere svilito a mero strumento di lotta politica.

E’ chiaro che la Finanziaria e’ oramai approvata e blindata con gli attuali numeri della maggioranza in Parlamento.

Riteniamo che questo sciopero contro la Finanziaria sia in fin dei conti solo una spinta sul Governo per far definire in fretta la questione della liquidazione dei lavoratori ovvero se il nostro TFR debba finire nel Fondo Cometa di CGIL CISL e UIL oppure nelle Finanziarie di Berlusconi e soci.

 

Ora , visto che noi abbiamo dichiarato da subito che non avremmo accettato il furto della nostra liquidazione, non riteniamo sia utile dichiarare lo sciopero del 25 Novembre 2005.

Pensiamo invece sia importante insistere nella lotta per il Contratto dei Metalmeccanici, per ottenere almeno aumenti salariali necessari a sopravvivere.

 

Francamente se il Sindacato Confederale doveva dichiarare uno sciopero ci saremmo aspettati che CGIL CISL e UIL dichiarassero a livello locale lo sciopero contro l’alta velocità e a sostegno delle buone ragioni degli abitanti della Val Susa.

 

Dichiareremo e ci impegneremo a far riuscire lo sciopero per il Contratto dei Metalmeccanici del 2 Dicembre e in quell’occasione pensiamo di recarci in Val di Susa a portare ancora la nostra solidarietà a chi sta lottando per la salute e per l’ambiente.

 

Resta fermo il diritto di ogni lavoratore di aderire o no agli scioperi secondo coscienza.

 

 

Collettivo Metalmeccanici ALP/CUB                            

 

 

 

Pinerolo 21/11/2005