index

26 aprile 2005

Ciclostilato ALP/CUB

Associazione lavoratrici e lavoratori Pinerolesi, aderente alla Confederazione unitaria di base

- via Bignone 89, Pinerolo- tel/fax/segreteria 0121-321729

- e.mail alpcub@associazionelavoratoripinerolesi.191.it --- sito web: www.alpcub.com

LIBERO MERCATO

422- PRIMO MAGGIO A PEROSA CON LE

OPERAIE DELLA MANIFATTURA

Non sarà un primo maggio gioioso questo del 2005.

La grave crisi industriale che si allarga giorno dopo giorno ci obbliga ad agire con molta forza e molta convinzione pena un degrado materiale e sociale di gran parte di famiglie, donne e uomini.

Nel nostro territorio altre situazioni a rischio si aggiungono a quelle già esistenti.

A poco sono serviti i sacrifici che i lavoratori hanno fatto in questi anni. Dopo la fase della finanziarizzazione dell’economia  ora si punta alla delocalizzazione. Pochi investimenti scarsa la ricerca tutti chiedono aiuti e protezionismo.

C’è bisogno di una svolta da parte imprenditoriale, da parte della Politica, da parte sindacale. Ma anche le lavoratrici e i lavoratori devono rialzare la testa  e non fare prevalere la sfiducia e lo sconforto.

Alp deve promuovere e sostenere le lotte e in particolare essere al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori che più stanno pagando questa pesante situazione.

E’ in questa ottica che abbiamo proposto di fare il Primo Maggio unitariamente a Perosa Argentina, per coinvolgere anche la popolazione, perché la situazione è ulteriormente precipitata: oltre agli eccedenti (più della metà), si aggrava la situazione finanziaria, perché le banche non finanziano, per i troppi debiti. La vendita della centrale non è servita     e ora c’è rischio per gli stipendi e l’anticipo della Cassa integrazione.

Occorre coinvolgere il  nuovo Governo Regionale, i

Parlamentari, per pensare ad una nuova politica industriale e confermare gli strumenti di tutela straordinari perché la situazione è straordinaria.

Invitiamo tutte le lavoratrici i lavoratori non solo della Manifattura e i cittadini domenica Primo Maggio ore 10 Piazza terzo Alpini Perosa

notizie dalle fabbriche

>>>Ufficio vertenze: il martedì dalle 18 alle 19.

>>>730-ICI Inizia il 27 aprile: Telefonare per prenotarsi 0121-321729 il lunedì-mercoledì-venerdì

dalle ore 15 alle ore 18,30.

>>>Manifattura di Perosa: Incontro sindacale del Gruppo. Emergono due cose fondamentali:

1)      Ci sono 600 esuberi nel gruppo

2)       Peggiora la situazione con le banche e crescono le difficoltà per gli stipendi e l’anticipo della Cassa Integrazione.

Il 13 maggio ci sarà uno sciopero con manifestazione a Legnano per sollecitare la proprietà. Prepariamoci, andiamo in tanti e continuiamo la mobilitazione.

 

>>> Incontro in Municipio a Pinerolo sulla crisi industriale che precipita nel nostro territorio, richiesto dai Parlamentari Pinerolesi Fassone e Merlo, Venerdì ore 17,30.

>>> MAYDAY 2005: I precari manifestano anche questo Primo Maggio a Milano contro la precarietà così come in molte città Europee per un’Europa libera, aperta e radicale. Milano Porta Ticinese 15,30.

 

>>>La CUB presenta alla Regione Lombardia una proposta di legge per un fondo per l’integrazione del reddito per precari, disoccupati, lavoratori in Cigs e mobilità.

SUL RETRO una sintesi delle proposte

 

COSA DICE ALP/CUB

Il 25 aprile per onorare i Partigiani e in difesa della Costituzione, buona riuscita delle iniziative dei ragazzi del niño in particolare a Villa Olanda dove si sono ritrovati oltre 600 giovani. Anche il pranzo nella sede del Centro Sociale Autogestito in via Midana ha visto una buona partecipazione e ha ravvivato l’ambiente del quartiere con le bandiere dell’ALP e della Pace. Un buon lavoro di questi giovani che hanno reso piacevole un ambiente degradato e inutilizzato. I lavori sono stati ultimati e ci saranno restituiti i soldi che avevamo anticipato.

 

PRIMO MAGGIO

A PEROSA ARGENTINA

ORE 10 PIAZZA TERZO ALPINI

Presidio con musica per parlare e sensibilizzare i cittadini sulla crisi della Manifattura, della Valle e sul resto del territorio.

Ore 13 pranzo comunitario autogestito presso

STRANAMORE e poi Festa per tutti.

retro

 

Campagna nazionale contro il lavoro precario e per il sostegno al reddito

 

La Cub intende affrontare concretamente il problema dell’integrazione al reddito con la costituzione di un fondo regionale apposito in Lombardia:

la Lombardia, Regione più ricca d’Europa, da anni registra un forte aumento della povertà che riguarda lavoratori in cassa integrazione o licenziati con o senza mobilità, oltre a una moltitudine di precari, pensionati ecc. Ciò è dovuto alla flessibilità attuata dalle imprese ed alla legislazione nazionale, che precarizza i rapporti di lavoro. Di pari passo il legislatore ha ridotto il contributo ai lavoratori relativo agli ammortizzatori sociali e pare avviato a favorire i licenziamenti attraverso l’indennità di disoccupazione.

Costituzione

Il fondo viene costituito dalla Regione Lombardia

Scopo e destinatari

Integrazione al reddito per lavoratori in cigo, cigs o mobilità, precari o con contratto a termine, a progetto, disoccupati con diritto all’indennità di disoccupazione, pensionati titolari di pensione sociale e minima, residenti in Lombardia o occupati in aziende sul territorio lombardo.

Finanziamento

Il fondo si alimenta di contributi di enti pubblici (Regione, Province, Comuni) e contribuenti (es. irpef regionale), imprese con aliquote differenziate per l’uso o meno di cassa integrazione, licenziamenti, mobilità o lavoro precario, agenzie interinali, ecc.

Erogazione diretta e entità del sussidio

Integrazione al reddito di 3000 euro annui o frazione di mese. Per disoccupati e precari si applica una integrazione per ogni mese di inattività. L’erogazione avverrà mensilmente.

Erogazioni indirette

Gratuità del trasporto urbano più il sostegno del 50% a quello extraurbano ed alle utenze di gas, acqua, elettricità, telefonia fissa, alloggio. Esenzione dalle tasse scolastiche e dall’acquisto del materiale didattico (libri di testo ecc.)

  

 

Esempio previsione applicativa: 100.000 persone/anno=1.200.000 mesi di sostegno/anno

Valore mensile integrazione: 250 € /mese

Valore annuo integrazione Globale: 300.000.000 €/anno

Come si vede sono proposte fattibile e concrete se pensiamo che le entrate della Regione Lombardia saranno di oltre 48 miliardi di Euro.

 

COSA PROPONIAMO PER LA NOSTRA REGIONE

 

 

Su questi temi pensiamo anche noi di proporre al nuovo Governo Regionale del Piemonte di attivare delle risorse a disposizione di lavoratori di aziende in crisi, precari e disoccupati che stanno aumentando notevolmente nella nostra Regione e in particolare in Provincia di Torino, dove in passato fu concessa la mobilità “lunga” per arginare situazioni critiche.

A maggior ragione oggi che la crisi è più grave occorreranno più risorse e più strumenti di tutela per i senza reddito, per i redditi bassi, per coloro che rischiano di perdere il lavoro. 

 

Su questi temi dedicheremo la discussione del prossimo Direttivo allargato a tutti i nostri militanti interessati e coinvolti da questi problemi.