index

15 novembre 2004

Ciclostilato ALP/CUB

Associazione lavoratrici e lavoratori Pinerolesi, aderente alla Confederazione unitaria di base

- via Bignone 89, Pinerolo- tel/fax/segreteria 0121-321729

- e.mail alpcub@tiscalinet.it --- sito web: www.alpcub.com

LIBERO MERCATO

400. Un italiano su due si sente più povero. L’Italia secondo l’ISTAT

Nel 2003 i nuclei familiari che vedono peggiorata la propria condizione economica sono il 47, 5%, contro il 40,4% del 2002 ed il 20,3% nel 2001. Aumenta anche la percentuale di famiglie che ritiene insufficienti le risorse economiche di cui dispone: dal 35,1% del 2002 si passa al 39,9%. La percezione del peggioramento è diffusa su tutto il territorio e trova riscontro nell'aumento delle spese da sostenere. Quelle per l'abitazione, ad esempio, sono cresciute in un anno del 6, 1%.

Aumentano i prestiti a breve e a lungo termine.

L’aspettativa di vita (83 anni per le donne e 77 per gli uomini) in Italia è tra le più alte in Europa, ma la qualità della vita non migliora. Nell'Italia di Berlusconi le file alla posta per la pensione o davanti agli sportelli delle Asl continuano a essere lunghe (in media sopra i venti minuti).

Non diminuiscono nemmeno i fenomeni criminosi: i delitti denunciati all'autorità giudiziaria negli ultimi tre anni sono cresciuti del 10% annuo, con l’aumento di furti, rapine, omicidi volontari, incendi dolosi e soprattutto delle truffe, più che triplicate.

Il numero delle nascite continua a essere inferiore a quello dei decessi. Se la popolazione italiana aumenta, raggiungendo quota 57.888245, è solo grazie al saldo positivo del movimento migratorio (+609.580 unità).

Lo scenario proposto dall’ISTAT sarà anche motivo dello Sciopero Generale                     del 3 dicembre del Sindacato di Base,          che richiama l’attenzione alla perdita di potere d’acquisto di salari e pensioni. La concertazione, che CGIL-CISL-UIL non vogliono abbandonare, ne è anche la causa e per pensare a contratti decenti bisogna rompere con quel meccanismo. Ci vuole un’altra scala mobile.

NOTIZIE DALLA FABBRICHE 

>>>Ufficio vertenze alpcub Martedì dalle ore 18 alle ore 19 

>>>ICI: Sono pronti i moduli per pagare la seconda rata ICI che scade il 20 dicembre. Passate a ritirarli in sede: lunedì-mercoledì-venerdì ore 15-19.

>>>SKF- Sciopero perl’integrativo: buona riuscita dello sciopero di 8 ore dell’ALP/Cub venerdì scorso. Una quarantina di lavoratori al presidio davanti allo stabilimento di Villar, per ricordare a chi entrava che il contratto è per tutti e sarebbe opportuno il contributo da parte di tutti per avere risposte decenti dalla Direzione. Per la prima volta la Cub (ALP e FLMu) dichiarano lo sciopero negli stabilimenti di Airasca, Villar e Bari.

In alcuni stabilimenti la direzione tenta di intimidire chi ha scioperato per  8 ore dicendo loro che non erano coperti:  FALSO!!  Non lasciatevi intimorire,

 è la SKF che non è a posto sullo sciopero.

>>>15-11 SCIOPERO GENERALE SCUOLA

indetto dalla CUB/Scuola contro la riforma Moratti e per la scuola pubblica. Manifestazione alle 10 in piazza Castello a Torino.

>>>Vertenza Fiat e SKF Cassino: i metalmeccanici di Cassino, in sciopero venerdì scorso per la vertenza FIAT, hanno anche manifestato davanti allo stabilimento SKF di Cassino in crisi.

>>>Contratto trasporti pubblici: salta il tavolo di trattativa per la rigidità delle imprese sulla legge Biagi e riprendono le mobilitazioni. Intanto il Governo non mette soldi per il contratto.

>>>Alitalia: il SULT (Sindacato di base) contesta la modalità di svolgimento del referendum Il quorum non sarebbe stato raggiunto.

 

COSA DICE ALP/CUB

ELEZIONI NEL PUBBLICO IMPIEGO:

alp invita a votare per i candidati RdB il sindacato di Base della CUB nel pubblico impiego

retro

 

LISTE DEI CANDIDATI RdB PER L’ELEZIONE DELLE RSU

NEL PUBBLICO IMPIEGO

 

ASL 10

·       PIERO MALANO

·       RAFFAELLA BAUDINO

·       SERGIO FRANZESE

·       VALDO MARCHETTI

 

INPS

·       ANNA MARIA MANE’

·       FRANCESCO SORTOLANO

·       ROBERTO BOCCA

·       STEFANO GIANGROS ROSAZZA

 

INAIL

·       MARIO GAMBA 

 

UFFICIO ENTRATE

·       BRUNO FILIPPI

·       FAUSTO PRONELLO

 

Rafforziamo il sindacato di Base nel nostro territorio per avere una presenza alternativa ai sindacati concertativi nei luoghi di lavoro e sui problemi generali. In particolare per difendere la previdenza pubblica e impedire lo scippo del TFR che, se non diciamo di no, verranno messi nei fondi di pensione integrativi.