index

9 novembre 2004

Ciclostilato ALP/CUB

Associazione lavoratrici e lavoratori Pinerolesi, aderente alla Confederazione unitaria di base

- via Bignone 89, Pinerolo- tel/fax/segreteria 0121-321729

- e.mail alpcub@tiscalinet.it --- sito web: www.alpcub.com

LIBERO MERCATO

399. novembre 1994 DIECI ANNI FA

il Piemonte venne sommerso dalle acque dei fiumi per la grande pioggia ma specialmente per l’incuria,   la devastazione e le speculazioni edilizie.

Ci fu grande solidarietà (da Pinerolo un gruppo di operai della Beloit si recò a Canelli) da parte di tutto il paese. L’alluvione fece rimandare la manifestazione  contro la riforma pensionistica del primo Governo Berlusconi a conclusione di un ciclo di lotte spontanee e durissime in tutti i luoghi di lavoro.

La manifestazione si svolse a Roma qualche settimana dopo e fu tra le più grandi mai viste in Italia organizzate da cgilcisluil. Ci fu grande partecipazione anche dal pinerolese e noi abbiamo documentato in cassetta quella importante giornata.

Lo slogan era “QUESTA NON LA BEVIAMO”

In realtà bevemmo tutto solo che cambiò l’oste: con la caduta di Berlusconi arrivò il Governo “Dini” (Governo amico…) e quello che si negò a Berlusconi con tante lotte si regalò a Dini con un accordo truffa, firmato da cgilcisluil e ratificato con un referendum fasullo e falsato.

Questa vicenda un gruppo di militanti del pinerolese diedero vita ad ALP.

A dieci anni di distanza siamo ad una nuova controriforma, questa volta della destra, che si basa sempre sui tre pezzi inaugurati da Dini:

1)Prolungamento della vita lavorativa

2) Calcolo retributivo

3) Pensioni integrative

 

Ovviamente  questa ulteriore riforma peggiora ancora la situazione con l’obbiettivo di mettere in discussione il sistema previdenziale pubblico.

Questa volta ci vogliono scippare il TFR futuro per utilizzarlo nei fondi di pensione integrativa.

Il TFR di ogni lavoratore dipendente, se egli non esprime contrarietà, finirà nei fondi pensione, cioè a finanziare attraverso il mercato azionario, le grandi aziende private o privatizzate.

Dunque dobbiamo prepararci e poi farci sentire a partire dallo sciopero generale dichiarato dalla CUB il 3 dicembre.

NOTIZIE DALLA FABBRICHE 

>>>Ufficio vertenze alpcub Martedì dalle ore 18 alle ore 19 

>>>ICI: Sono pronti i moduli per pagare la seconda rata dell'ICI che scade il 15 dicembre. Passate a ritirarli in sede: lunedì-mercoledì-venerdì ore 15-19

>>>12/11 Direttivo “allargato” con Tiboni:

ore 17,30 Saloncino ARCI

Prima parte attivo dei meccanici della Cub per il rinnovo del CCNL dei Metalmeccanici (biennio economico). Seconda parte sciopero contro il Governo della Cub del 3 dicembre. Finanziaria, TFR e le altre ragioni della CUB. 

>>>Integrativo SKF: Rotta la trattativa si va allo sciopero. ALP ha dichiarato 8 ore per venerdì 12 dicembre con presidio a Villar. Il collettivo skf- omvp lunedì alle 20.30 per organizzare le iniziative.  

>>>Servizi alla persona: il 26-11 un gruppo di ADEST del pinerolese ha organizzato un convegno:

I servizi alla Persona con quali risorse?

Sala Albarin Chiesa Valdese di Luserna S.Giovanni Via Beckwith 50 -    ORE 15.

>>>Volkswagen: il sindacato IG Metall firma l’accordo per bloccare gli stipendi dei dipendenti fino al 2007 in cambio dell’impegno dell’azienda a non licenziare fino al 2011.

>>>Sachs-ZF:  Ancora cassa integrazione ordinaria.

Nell’incontro con le RSU la Direzione tranquillizza ma il calo delle moto e la situazione auto non ci lascia molto tranquilli.

COSA DICE ALP/CUB

Settimane intese queste:

Sciopero nel gruppo SKF-OMVP

il 12 novembre dove ALP e la Cub di Bari dichiarano 8 ore per smuovere una Direzione arrogante

·         La CUB Scuola dichiara il 15 novembre lo SCIOPERO GENERALE contro la riforma Moratti con manifestazione a Torino in Piazza Castello.