28 ottobre 2002

Ciclostilato ALP/CUB

Associazione lavoratrici e lavoratori Pinerolesi, aderente alla Confederazione unitaria di base

- via Bignone 89, Pinerolo- tel/fax/segreteria 0121-321729

- e.mail alpcub@tiscalinet.it --- sito web: www.alpcub.com

LIBERO MERCATO

304. Sciopero metalmeccanici del 15/11: buona riuscita della mobilitazione per chiedere a Fiat un piano industriale serio, che eviti la chiusura degli stabilimenti di Termini Imerese, Arese, Mirafiori. Chiediamo l’intervento dello Stato perché, attraverso una gestione pubblica della crisi, si metta in pratica non una graduale dismissione dell’attività produttiva, ma un piano di ricerca e di qualificazione professionale, magari favorita da una riduzione d’orario.

Alp, dichiarando lo sciopero, ha anche evidenziato l’importanza della lotta per salvare i posti di lavoro alla SACHS-ZF, importante azienda del nostro territorio, dove sono a rischio 80 lavoratori.

Per il rinnovo del CCNL Metalmeccanici in scadenza, occorre uscire dalla Concertazione, che ci ha fatto perdere salario e diritti in questi anni, per puntare a salari europei (1000 euro in più!) e alla riduzione di precarietà e flessibilità. Dobbiamo continuare la lotta con convinzione per raggiungere dei risultati.

Diritti in pillole (dallo Statuto dei Lavoratori):

Art. 1. Libertà di opinione. "I lavoratori, senza distinzione di opinioni politiche, sindacali e di fede religiosa, hanno diritto, nei luoghi dove prestano la loro opera, di manifestare liberamente il proprio pensiero (…)".

NOTIZIE DALLE FABBRICHE

>>>Ufficio vertenze ogni mercoledì ore18-19

>>>POSTE Le rsu e il sindacato si stanno occupando di gravi problemi a livello strutturale all'ufficio poste, cadono pezzi di soffitto, esposto all'Asl da parte della cgil.

>>>SKF: Villar continua un pesante attacco con provvedimenti disciplinari ed attacchi ai lavoratori. Ad Airasca capillare opera di "recupero" da parte dell’azienda su chi ha fatto sciopero.

>>>Ospedali Valdesi riuscite le due manifestazioni di sabato a Perosa e Torre Pellice. In totale più di tremila partecipanti.

>>>SOCIAL FORUM-SUD Un'operazione giudiziaria condotta dal Ros dei
carabinieri, su mandato della procura di Cosenza, ha portato all'arresto di venti compagni e compagne del movimento No global ed alla perquisizione di 41 appartenenti al movimento, tra cui alcuni appartenenti al Cobas, che avevano espresso solidarietà alla lotta di Termini Imerese.

>>>Contromanifestazione del Sindacato di Base: il 15/11 un gruppo di lavoratori (Fiat, Scuola e Pubblico Impiego) è andato al Centro Congressi dell’Unione Industriale di Torino per una contromanifestazione al convegno "Informagiovani, NO-Emi, l’auto elettrica giovanile".

I lavoratori hanno denunciato l’operazione di nascondere l’abbandono del settore auto da parte della dinastia Agnelli ed hanno aperto uno striscione con la scritta "No ai licenziamenti, No alla privatizzazione dei servizi".

Il servizio di sicurezza ha negato la parola ai lavoratori che, tuttavia, sono riusciti a fare un intervento, ricevendo l’applauso e l’invito a restare da parte degli studenti presenti.

Costretti ad uscire, i lavoratori hanno proseguito la protesta con un presidio esterno alla sala.

Lunedì 18, ore 21, presso la sede CUB di Corso Marconi 34, riunione organizzata dalla CUB e dal Sin.Cobas per discutere come proseguire l’iniziativa in difesa dei lavoratori FIAT.

>>>Sciopero Pubblico Impiego: contro tagli e precarietà previsti dalla Finanziaria, la RdB/Cub proclama una giornata di sciopero generale del Pubblico Impiego per il 6 dicembre, con manifestazione nazionale a Roma.