18

marzo

2001

Ciclostilato ALP/CUB

Associazione lavoratrici e lavoratori Pinerolesi, aderente alla Confederazione unitaria di base

via Bignone 89, Pinerolo

tel/fax/segreteria 0121-321729

e.mail alpcub@tiscalinet.it

sito web: www.alpcub.com

libero mercato:vocabolario

272. Dove va la Fiat

La "Torino proletaria" sta sempre più rendendosi conto di cosa significhi il termine "globalizzazione" nel capitalismo.

L’accordo con General Motors, l’acquisizione delle centrali ENEL, la propensione sempre più forte alle speculazioni finanziarie a scapito della produzione, sta provocando il lento ma inesorabile smantellamento degli impianti produttivi torinesi da parte del colosso FIAT. Da una ricerca compiuta dalla FIOM emerge che la produzione di automobili nei due stabilimenti di Mirafiori e Rivalta scenderà nel 2003 a 197.000 unità, contro le 568.368 del 1997 (-65%). A questo aggiungiamo che queste automobili verranno prodotte nel solo stabilimento di Corso Agnelli, poiché, come è già noto, Rivalta chiuderà quest’anno. Questo significa che, in base all’ormai sperimentata pratica della "delocalizzazione", le vetture "tagliate" a Torino verranno prodotte nel resto del Paese (Pomigliano o Cassino) o all’estero (Brasile ecc), dove la forza-lavoro e meno "cara" e dove vi sono condizioni politiche e/o amministrative più favorevoli. Contando l’insieme delle aziende toccate (si tratta di 18 stabilimenti più i presidi nei siti.)vuol dire perdere 13426 addetti + 9350 dell’indotto: questi sono i lavoratori dell’area torinese coinvolti dal piano di dismissioni annunciato dalla FIAT.

(dal bollettino delle lotte-Torino

DIFENDI I DIRITTI DEI LAVORA-TORI, NO ALLA CANCELLAZIONE DELL’ART.18 DELLO STATUTO!!

NO all’attacco su lavoro, fisco, pensioni

Sciopero generale !!!!

brevi dalle fabbriche

>>>ad Alp il responsabile dell'Ufficio Vertenze è in sede dalle 17.30 alle 18,30 del mercoledì

>>>Verso lo sciopero generale Cisl e Uil hanno deciso di scendere in lotta. Ora può darsi che la data decisa dalla CGIL dello sciopero generale venga cambiata. Noi abbiamo già scioperato il 15 febbraio e siamo pronti alla lotta ma chiarendo bene i nostri obiettivi non dando la delega a nessuno e mantenendo il nostro diritto a verificare le conclusioni. Intanto si stanno svolgendo iniziative in tutta Italia a livello locale.

>>>PMT (ex Beloit) Grave decisone dell’azienda che ha aperto la procedura per la messa in mobilità di 60 persone. Procede la preparazione dell’elezione RSU. Presentate già tre liste: Fiom, Uilm, ALP.

>>>Luzenac Val Chisone. Il 28 incontro sulla sicurezza. La ditta in appalto, bergamasca, ha iniziato i lavori per le gallerie di accesso ai cantieri. Arrivata finalmente una nuova pala.

>>>Sachs-ZF I sindacati chiedono di ridiscutere il piano di ristrutturazione e di non lasciare nessuno per strada, e maggiori investimenti. Un piano che prevede più flessibilità (dagli attuali 15 ai previsti 21 turni = +48% di produttività), 100 esuberi (oltre ai 50 contratti a termine non più rinnovati). Di questo si è parlato a Villar Perosa in una assemblea pubblica.

Martedì 19 incontro all’Unione Industriale.

>>>Poste Si è svolta una folta assemblea di lavoratori a Pinerolo: il collettivo ALP/CUB ha deciso di aderire allo sciopero del 18 delle Poste e di partecipare alla manifestazione a Torino.

>>> SKF Villar Perosa Mercoledì 1 ora di sciopero con Presidio, ALP/CUB sarà presente.

>>>Comunicato precari

>>>Un articolo di C.Scarinzi

 

CHE COSA DICE ALP/CUB

Dalla nascita di ALP fino ad oggi, i sindacati confederali non sono riusciti a difendere le condizioni di vita e lavoro dei lavoratori. La concertazione è una politica sindacale fallimentare, funziona male quando c'è un governo amico, non funziona per niente quando c'è un governo nemico. Le lotte spontanee e organizzate dai sindacati di base in questi anni sono state molto preziose per mantenere vivo ‘il fuoco della protesta’ che oggi si deve riaccendere vigoroso per contrastare il disegno governativo e confindustriale. Le tre deleghe richieste dal governo su mercato del lavoro, previdenza e fisco non devono passare!

>>>Percorso fotografico tra le fabbriche della Val Chisone

>>>fumetti inediti sulla Resistenza in Val Chisone e a Torino -di Carlo Minoli , vari, e il gioco dell'oca