LAVORATRICI E LAVORATORI:

LA SKF CI RIPROVA!!!

Dopo l’esperienza delle elezion truffa del 1997, con tutto il clamore che seguì (Processi, Scioperi, Articoli sui giornali) la SKF ha tenuto un profilo più basso nelle elezioni delle RSU dello scorso 26 ottobre. Si poteva pensare che nella nostra Azienda fossero tornate la Democrazia e la certezza delle Regole del vivere civile.

NON E’ COSI’

Dopo aver tenuto fuori dall elezioni ‘97 i sindacati scomodi ora non vuole tenere conto del volere di 1038 lavoratori che hanno chiesto, firmando, il Referendum sul contratto aziendale.

VUOLE BLOCCARE IL REFERENDUM!!!

Non si era più vista dagli anni ‘50 un’arroganza ed una prepotenza simile!! Ad un attacco simile i lavoratori possono rispondere in un solo modo:

SCIOPERANDO.

Noi invitiamo tutti i lavoratori a non collaborare più con un gruppo dirigente che disprezza i metodi democratici del confronto e del voto. Dichiariamo pertanto:

4 ore di sciopero per Giovedì 30 novembre 2000

con uscita anticipata

N.B. Per i trattamenti termici lo sciopero sarà di 8 ore.

* Difendiamo il Referendum

* Difendiamo il nostro salario

* Difendiamo i nostri diritti

* FERMIAMO L’ARROGANZA DELLA SKF!!!

Dopo l’attacco al Referendum l’Azienda inizierà la vendita e la terziarizzazione dello stabilimento di Villar Perosa... Prepariamoci a difendere il nostro lavoro ed il furturo del nostro territorio per noi e per i nostri figli.

SCIOPERIAMO COMPATTI

Collettivi ALP/CUB Villar-Avio- Airasca Collettivo USI/AIT Bari

RSU ALP/CUB- RSU USI/AIT Liberamente eletti