materiali datati tratti dalla raccolta http://www.ilmanifesto.it/25aprile/1995

copertina 1 -- Rossana Rossanda: NON UN COLPO DI STATO

copertina 2 -- D.M.Smith: ORGOGLIOSAMENTE RAZZISTI

copertina 3 -- La testimonianza di Nuto Revelli: LA GUERRA DEGLI IGNORANTI

copertina 4 -- Bruno Maida: SE PANE E LIBERTA' MARCIANO ASSIEME

copertina 5 -- Marco Revelli: 8 SETTEMBRE: I GAGLIOFFI E I RIBELLI

copertina 6 -- Giancarlo Monina: 1943: LA SCELTA DELLA LOTTA ARMATA

copertina 7 -- Filippo Gentiloni: 1943-45 LA CHIESA CERNIERA DELLA STORIA

copertina 8 -- Claudio Pavone : LE TRE ANIME DELLA RESISTENZA-- Bianca Guidetti Serra: LE DONNE

copertina 9 -- Gaetano Arfè : L'INTERNAZIONALE DELLA MONTAGNA-- Lettere di condannati a morte

copertina 10 -- Giovanni De Luna: UN'INSURREZIONE POLITICA

 

25/04/vauro -- Rossana Rossanda: UN'ITALIA SENZA QUALITA'-2001

---------------Guido Caldiron: FAMIGLIA,RAZZA.NAZIONE.IERI COME OGGI

---------------Riccardo Barenghi: OGGI E DINTORNI-2001

 

scioperi marzo '43 nel Pinerolese (Nemo): da'Appunti'  scritti nel 1995 e seguenti

a cura di Carlo Polliotti, raccolti in
http://careglio.altervista.org/Nemo.html   

" 'Appunti' è sorto esattamente tre anni or sono, uscendo finora con scadenza mensile. Scelta non casuale di un ultrasettantenne parecchio malandato fisicamente, rimasto convinto dei principi e valori che sono alla base dell'antifascismo storicamente determinato; memore, protagonista e testimone diretto di oltre sei decenni di difficili e sofferte lotte per la libertà, la giustizia civile e sociale nel nostro e in altri Paesi.

Giova ripetere che questa iniziativa è stata assunta dopo ripetuti e mai giustificati rifiuti da parte delle Pubbliche Istituzioni - comprese quelle direttamente preposte - di assumere, proprio mentre dilagava il cosiddetto "revisionismo storico", precise iniziative per la ricostruzione - nella verità - di una memoria storica contemporanea sempre tenuta scientemente nascosta o falsata nei suoi elementi fondamentali e più significativi.

Per superare tale iniquità, riversata sulle successive generazioni, abbiamo proposto pubblicamente di dare un serio e responsabile impulso attraverso iniziative specifiche ed, in particolare, una sostanziale incentivazione economica e pubblicistica (come avviene, da molti anni, in territori a noi vicini), tendente a favorire lavori di studi e ricerca storica da parte di giovani locali, ad esempio con tesi di laurea finalizzate alla ricostruzione di pagine importanti su un passato meritevole di attenzione, che non dovrebbe essere destinato alla spazzatura dell'oblio, se non peggio."

Così Nemo Polliotti, ex-partigiano, autodefinisce il proprio foglio ciclostilato, che da ormai tre anni, fa circolare tra amici e interessati con una scadenza pressoché mensile. Il suo è ovviamente un punto di vista parziale sull'argomento, e "Appunti" rimane un testo frammentario, fatto di considerazioni personali; tuttavia il lavoro di Nemo ci è apparso straordinario per la ricchezza di spunti di riflessione, nonché per la documentazione locale sul Pinerolese che esibisce. Ecco perché ci è sembrato giusto ospitare, sulle pagine di "Cultura nel Pinerolese" dedicate alla storia, degli estratti di "Appunti" dedicati alla nostra zona.