Arturo Genre

  Biografia-opere  pdf

 

f

ricordo su 'la Beidana' n.35, pg 63

bibliografia - da Bollettino della società di studi valdesi, anno CXV , giugno '98, pgg. 39-57

(1937-1997) linguista

Nacque a Marsiglia ma era di Massello. Docente

di Fonetica sperimentale all’Università di Torino,

direttore dell’Atlante Linguistico, responsabile

scientifico dell’Atlante Toponomastico del Piemonte

Montano, Genre fu tra coloro che negli anni Settanta

elaborarono la grafia dell’Escolo dòu Po per i diletti

occitani delle Valli.

Coltivò le tradizioni ma credette alla necessità di

adattare i dialetti alle espressioni contemporanee.

Tradusse in occitano il Vangelo di Marco, "La Bono

Nouvello" – Ed. Lou Soulestrelh.

L’ultima opera di Genre fu la riedizione

del "Dizionario del dialetto occitano della val

Germanasca" di Teofilo G. Pons (1895), anch’egli

figura tra le più significative della valle: un

antesignano!

Pons, negli anni che precedettero la

rinascita occitana, aveva dedicato numerosi studi al

folclore e al dialetto locale.

 

ad Arturo è stato dedicato un percorso ad anello nel vallone di Massello

https://www.vitadiocesanapinerolese.it/territorio/valli-chisone-e-germanasca/lultima-studentessa-di-arturo-genre-ricorda-il-docente-e-luomo