COMUNICATO ALP - CUB

 

Il governo Berlusconi, intenzionato a rubarci il TFR e a peggiorare le norme pensionistiche allungando la nostra vita lavorativa, agisce con estrema calma, sicuro di riuscire in un modo o nell’altro nel suo intento.

Così dopo l’approvazione dell’ennesima riforma delle pensioni del 21/09/04 non ha ancora emanato il decreto attuativo sulle norme per trasferire il TFR dalle aziende ai fondi pensione integrativi, con il meccanismo del silenzio-assenso.

Informiamo dunque i lavoratori che appena verrà emanato il decreto attuativo, provvederemo alla distribuzione e compilazione del modulo con il quale avvisiamo l’azienda da cui dipendiamo che è nostra intenzione continuare a far maturare il nostro TFR come abbiamo fatto fino ad ora e che non vogliamo assolutamente versarlo in nessun fondo pensione integrativo.

 

Pinerolo 30/09/2004

 

Direttivo e RSU ALP - CUB