Lavoratori/ci del Magazzino Prodotti

 

 

L’ALP/CUB (Associazione Lavoratori – Lavoratrici del Pinerolese affiliata alla Confederazione Unitaria di Base) non è mai riuscita ad essere presente alle elezioni delle RSU alla SKF di Airasca.

Per i sindacati di base, gli accordi prevedono la raccolta di firme per la presentazione di una lista, ma al Magazzino Prodotti questo ci è stato sempre impossibile per ragioni difficili da comprendere.

 

Di fronte a tale situazione, quest’anno si imponeva una scelta. Continuare la pratica sindacale in semi-clandestinità, tra le provocazioni, e gli screditamenti, oppure cercare un’altra via per dimostrare concretamente almeno le nostre buone intenzioni.

 

Per le prossime elezioni si è così pensato, riguardo al Magazzino Prodotti, ad un esperimento: la candidatura di un nostro militante in una lista FIOM, per superare l’ostacolo formale della raccolta firme e dare una mano alla FIOM dove questa aveva difficoltà a trovare candidati.

L’accordo è stato fatto alla luce delle battaglie condotte in comune nell’ultimo periodo ( pace, sostegno ai referendum del 15 e 16 giugno, contestazione dell’accordo separato sul contratto metalmeccanici).

E’ il tentativo di un percorso insieme, conservando il rispetto reciproco ed ognuno la propria visione sindacale.

 

Il Magazzino Prodotti di Airasca è terreno sempre difficile per il sindacato “non allineato”, ma le condizioni di lavoro apparentemente migliori, non devono limitare la democrazia, la libertà di espressione, la dignità dei lavoratori.

 

Inoltre, la pratica  del “favore personale” accontenta i singoli ma fa perdere i diritti che, a differenza dei favori, valgono per tutti.

 

Noi vogliamo recuperare i diritti e per questa via restituire pari dignità a tutti i lavoratori.

Il nostro impegno è quello di informare i lavoratori e, con tutti i nostri limiti, di dare delle risposte concrete ai loro problemi.

Da troppo tempo in Magazzino si sente una sola campana: quella dell’azienda.

Non crediamo che la situazione si possa cambiare dall’oggi al domani, ma pensiamo sia salutare per tutti (azienda compresa) una maggiore visibilità del punto di vista dei lavoratori, per una discussione utile (non distruttiva) ad affrontare i problemi.

 

 

 

 

COLLETTIVO ALP/CUB della SKF- OMVP